Vecchie Recensioni The Overclock Hole - Tutto dal mondo dell'Hardware e dell'Overclock http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni.html Sat, 04 Jul 2015 06:45:28 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Freecom USB 3.0 PCI Express Hostcontroller http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1038-freecom-usb-30-pci-express-hostcontroller.html http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1038-freecom-usb-30-pci-express-hostcontroller.html    logo

Freecom, azienda nata in Germania 20 anni fa come produttore di unità storage esterne, è riuscita a diventare in questo settore, uno dei marchi leader europei ed è ormai in forte espansione anche nel mercato asiatico.

Ad oggi può vantare una linea di prodotti completa sia per il mercato Soho sia per gli utenti professionali e per le piccole aziende.

Noi andremo a recensire oggi la scheda PCI Express Freecom USB 3.0 Hostcontroller, indispensabile per quanti voglio adeguarsi allo standard Usb3.0 senza però dover attuare un upgrade generale del proprio sistema.

 

 




confezione_fronte retro confezione

confezione_aperta

La confezione è molto robusta, di colore prevalentemente bianco.

Frontalmente vi è la foto del prodotto ed alcune delle caratteristiche tecniche principali.

Sul retro invece troviamo scritto in varie lingue compreso l’italiano, alcune specifiche tecniche.

Aprendo la confezione possiamo notare l’imballo interno che seppur non molto elegante, garantisce sicurezza al prodotto.

Infatti troviamo una busta mille bolle ed al suo interno una busta sigillata con il nostro controller USB 3.0 PCI-Express.

 

bundle

Il bundle è composto dal solito manualetto cartaceo e da un cd contenente i driver, lo stretto necessario per rendere operativo il nostro controller USB 3.0.

Avremmo comunque gradito che la scheda avesse un’altezza maggiormente ridotta, per adeguarsi alle dimensioni dei sistemi HTPC.

 



 

fronte_scheda retro_scheda

La nostra scheda Freecom PCI-Express USB 3.0 risulta minuta ma allo stesso tempo ben strutturata come componentistica mantenendo comunque un layout pulito.

Tutto poggia sull’immancabile controller NEC D720200F1, tale chip può vantare di aver reso il nuovo standard USB 3.0 accessibile a tutti; lo troviamo integrato sia nei controller, sia in molte schede madri.

Una particolarità che a noi è risultata gradita è l’alimentazione supplementare; tale soluzione infatti, se da un lato porta all’utilizzo di un connettore supplementare molex a 4 pin, dall’altra porta come vantaggi una migliore alimentazione delle periferiche USB 3.0 e 2.0 che traggono energia dalla presa USB stessa, rendendo di fatto inutili sia il doppio collegamento USB tramite l’utilizzo di due connessioni USB, sia l’alimentazione esterna tramite connettori PS2.

porte_usb30

Andando ad analizzare le due connessioni USB 3.0 che il nostro controller rende disponibili, non possiamo che valutare in maniera molto positiva la qualità delle uscite .

Ci troviamo di fronte ad un prodotto che qualitativamente si dimostra estremamente valido.

Apprezziamo il lavoro svolto e la cura nei dettagli da parte di Freecom anche per queste periferiche minori.

 



 

Caratteristiche tecniche

Velocità trasferimento dati :5000Mbit/s

Interfaccia : PCI Express (PCIe base spec 2.0)

PORTA USB: 2x USB 3.0, type A (female)

Chip controller NEC D720200F1

 

Sistema da test

Il sistema da test sarà composto da :

Processore : Intel i5 655k

Scheda madre : Asrock H55M-LE

Memorie : 2x2GB ddr3 Exceleram EP3001A 1333MHz cl9

Scheda video : integrata nella CPU

Alimentatore : Jou Jye BW-B430JL 430W

Hard disk : SSD OCZ 32GB

Cooling CPU : Noctua NH-D14

Hard disk 2,5 pollici di prova : Hitachi HTS5450 120gb 5400 giri

Enclosure esterno USB 3.0 : LC-Power LC-25USB3-II USB 3.0

 

 

Metodologia di test

Useremo per analizzare le prestazioni del controller PCI Express USB 3.0 i programmi di test HD Tune , Atto disk e CristalDiskMark. 

Il sistema operativo sarà Windows Seven 64 bit.

I test verranno eseguiti una prima volta con l’hard disk collegato direttamente al connettore SATA 2 e poi una seconda volta utilizzando l’enclosure esterno LC-Power LC-25USB3-II USB 3.0, per valutare così le reali prestazioni della scheda, analizzando e comparando i risultati ottenuti.

 


 

Useremo per analizzare le prestazioni del controller PCI Express USB 3.0 i programmi di test HD Tune , Atto disk e CristalDiskMark. 

Il sistema operativo sarà Windows Seven 64 bit.

I test verranno eseguiti una prima volta con l’hard disk collegato direttamente al connettore SATA 2 e poi una seconda volta utilizzando l’enclosure esterno LC-Power LC-25USB3-II USB 3.0, per valutare così le reali prestazioni della scheda, analizzando e comparando i risultati ottenuti.

 

Test effettuati

Test hard disk con collegamento SATA 2

test_sata

 

 

Test hard disk con collegamento USB 3.0

test_usb30

 

Dai nostri test la scheda PCI-Express Freecom si è dimostrata molto valida.

Le prestazioni sono risultate equiparabili a quelle ottenute collegando l’hard disk tramite connessione SATA 2. Molto valida l’alimentazione supplementare, a nostro avviso può rappresentare il boost in più che alcune unita da 2,5 pollici spesso richiedono sul fronte energetico.

Nessun problema di incompatibilità ne altro da segnalare in negativo, Freecom ha lavorato molto bene sulla progettazione di questa scheda USB 3.0.

 


 

Non possiamo che parlare in positivo di questa scheda Freecom PCI-Express USB 3.0 .

Il compito di portare all’utente, che magari ha ancora piattaforme con standard USB2.0, il nuovo standard USB 3.0 ad un costo tutto sommato molto basso (€24,00) , è riuscito in pieno.

La velocità di trasferimento oltre 10 volte superiore al vecchio standard USB 2.0 rappresenta un risparmio di tempo non indifferente per chi magari ha bisogno di trasferire molti dati in unità esterne o per chi fa molto spesso backup voluminosi.

Di negativo non abbiamo pressoché riscontrato niente.

Passiamo ai voti

Prestazioni : 9,5

Confezione : 9,5

Bundle : senza voto

Caratteristiche tecniche : 10

Qualità costruttiva : 10

Prezzo : 9

 

Non possiamo che assegnare la medaglia d’oro THE OVERCLOCK HOLE a questo prodotto che di certo non deluderà le aspettative di chi vuole passare al nuovo standard USB 3.0 , senza per questo cambiare tutto il sistema o spendere tropi soldi.

 

site_logo_gold

 

 

 

Si ringrazia Freecom per il sample fornitoci

 

 

 

Link al prodotto:   quì

 

 

Recensito da  Diego Borio

 

 

 

 

 

Discuti nel forum--->

]]>
admin@the-overclock-hole.it (Diego Borio) Vecchie Recensioni Sat, 28 May 2011 11:21:00 +0000
Spire Slimod 282 – SP282S2: VGA sempre al fresco http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1030-spire-slimod-282-sp282s2-vga-sempre-al-fresco.html http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1030-spire-slimod-282-sp282s2-vga-sempre-al-fresco.html    Spire_logo

Spire in questi ultimi anni ha investito molto nel miglioramento dei suoi prodotti, i frutti di tali investimenti non si sono fatti attendere e ad oggi possiamo dire che l’azienda è ormai nota un’po’ dappertutto per la qualità dei suoi prodotti.

Con una gamma di prodotti validi ad un prezzo contenuto, Spire sta riuscendo a far breccia tra gli appassionati che cercano soluzioni di raffreddamento alternative a quelle stock ma che badano molto anche ai costi.

foto2

Noi oggi andremo a recensire il dissipatore per schede video Spire Slimod 282-SP282S2 che grazie ad alcune efficienti soluzioni non mancherà di stupirci.

 



 

scatola   retro

scatola_aperta

La confezione in solido cartone è a prova di spedizione; la grafica ricalca quella tradizionale Spire, con una foto del prodotto in primo piano.

Nel frontale troviamo scritte alcune delle caratteristiche tecniche principali.

Sul retro invece, oltre all’ampio spazio dedicato alla descrizione della compatibilità del prodotto con le varie vga sul mercato (molto elevata) , troviamo anche una soddisfacente descrizione tecnica.

Aprendo la confezione troviamo subito in bella mostra il prodotto e subito sotto il ricco bundle.

bundle

Il bundle risulta molto completo e ben organizzato.

Nel bundle oltre all’immancabile manuale cartaceo troviamo: una serie di dissipatori per le ram molto validi con il biadesivo premontato; una serie di pad termici; un adattatore micro-molex>molex 4 pin per alimentare le ventole direttamente a 12v; un tubetto di siliconica; viti e rondelle per l’assemblaggio.

Il motivo per cui Spire ha optato per un bundle così completo è soprattutto da ricercare nella grande compatibilità del prodotto con le svariate vga in commercio e che quindi soddisfacesse la più grande fascia di consumers possibile.

 


fronte   retro

 

Arriviamo alla descrizione del dissipatore Spire Slimod 282.

Frontalmente spiccano subito le due ventole da 92mm con ben 11 pale ciascuna integrata con la cover di plastica, dal design molto piacevole che ricorda molto da vicino quello dell’ Arctic Accelero Twin Turbo; le plastiche risultano robuste e ben dimensionate.

Andando ad analizzare il retro del dissipatore troviamo la base, coperta da una pellicola protettiva, con le heat-pipe a vista e le 24 alette in alluminio a tutta lunghezza.

Decisamente molto piacevole l’insieme, ben progettato e strutturato nella sua semplicità.

base   dissipatore

Nella foto sopra possiamo apprezzare l’ottima fattura della base, con le heat-pipe ben a filo con la restante parte in alluminio che và a contatto con la GPU.

Le heat-pipe, di pregevole fattura, si congiungono in maniera ottimale con le alette in alluminio, garantendo un’ottimo scambio termico.

ventole

Una nota a parte merita la cover con le due ventole da 92mm integrate: abbiamo apprezzato la finitura e soprattutto la semplicità dell’aggancio al dissipatore.

Questo fattore è da tenere in considerazione per le eventuali opere di pulizia che si effettueranno nel tempo; da questo punto di vista non possiamo che congratularci per il lavoro ben svolto da Spire!

 

 

 


 

Specifiche tecniche ufficiali

Dimensions

Heat sink :

210×104×33 mm (l × w × h)

12VDC Fan :

90×90×15 mm

Material

AI+Cu

Heatpipe

four 6mm all copper

Bearing

Sleeve bearing

Rated speed

Cooler :

1800 RPM +/-10%

Only Fan :

1800 RPM +/-10%

Rated power

2.04 W

Rated Voltage

12 V

Noise level

24 dBA

Air flow

24.89 CFM

Current

0.17 A

Connector

2

Application

Mounting-hole pitch?

VGA Card

43*43

ATI Radeon HD 5600/5700 Series
ATI Radeon X 1600/1650 Series
ATI Radeon X 2400 Series
ATI Radeon X 2600 Series
NVIDIA Geforce4 Ti 4*** series
NVIDIA Geforce GT 240?br /> NVIDIA Geforce FX 5700(Ultra) Series
NVIDIA Geforce FX 5800 Series
NVIDIA Geforce FX 5900 Series
NVIDIA Geforce FX 5950 Series
NVIDIA Geforce FX 5900LE
NVIDIA Geforce FX 5900 Ultra
NVIDIA Geforce 6600 Series (except 6600 AGP Series)
NVIDIA Geforce 7300/7600 Series
NVIDIA Geforce 8500/8600 begin_of_the_skype_highlighting            8500/8600      end_of_the_skype_highlighting Series

53*53

ATI Radeon HD 5800/5870 Series
ATI Radeon HD 48** Series
ATI Radeon HD 46** Series
ATI Radeon 38** Series
ATI Radeon 36** Seriess
ATI Radeon X1800/1900/1950 Series
NVIDIA Geforce 7800 GT/GTX series
NVIDIA Geforce 7900 GTX series
NVIDIA Radeon HD 800 series
NVIDIA Radeon HD 4800 series
NVIDIA Radeon HD 5500 series
NVIDIA Radeon HD 5800 series
NVIDIA Radeon HD 6000 series
NVIDIA Geforce 8600 series
NVIDIA Geforce 8800 series
NVIDIA Geforce 9600 series
NVIDIA Geforce 9800 series
NVIDIA Geforce GTX 250
NVIDIA Geforce GTS 250
NVIDIA Geforce GTS 450
NVIDIA Geforce 7600/7800/7900/7950 Series
NVIDIA Geforce 6800 Series
NVIDIA Geforce 800GT,9600GT,9500GT(G9X)
NVIDIA Geforce 8800GT,8800GTS(G92)

51*51

NVIDIA GTX 280
NVIDIA GTX 260
NVIDIA GTX 285
NVIDIA GTX 480
NVIDIA GTX 500

TDP

204 W

Thermal resistance

0.212 oC/W

Thermal paste

Stars-420 white grease(pre-applied)

Static Pressure

1.69 mmH2O

MTBF

30000H

Operating Temperature

30~70 oC

Storage Temperature

~10~40 oC

Warranty

3 years

Package includes

Clip 1 set / stars 420 grease & H/S 1 set

G.W

0.348 KG

Life hours

Sleeve: 30.000

 

Sistema da test

Per i test prestazionali e di rumorosità useremo la seguente piattaforma :

Processore : Intel i7 875K

Scheda madre : Asrock H55M-LE

Memorie : x2GB Exceleram EP3001A 1333MHz CL9

Scheda video : Manli GTX 550 TI

Alimentatore : Jou Jye BW-B430JL 430W

Hard disk : ssd 32GB OCZ

Cooling CPU : Noctua NH-D14

Cooling VGA : Spire Slimod 282

 

 

Attrezzatura per test

Fonometro Lafayette

 

 

Metodologia test

Utilizzeremo due tipologie di test, la prima sarà incentrata sulla rumorosità del dissipatore, mentre la seconda sulle prestazioni.

Per far lavorare al massimo la scheda video useremo il noto benchmark Furmark.

I test prestazionali verranno svolti nel seguente modo :

Test Furmark con dissipatore stock con frequenze default e con massima frequenza stabile in overclock

Test furmark con dissipatore Spire Slimod 282 con frequenze default e con massima frequenza stabile in overclock.

 


 

foto2

Per i test sul confort acustico utilizzeremo al posto delle immagini dei ben più rappresentativi video.

 

Scheda video dissipatore stock

http://www.youtube.com/watch?v=iUcIInH7YXE


Come si può notare dal video il rumore prodotto dal dissipatore stock è elevato , arrivando a ben 61db.

 

Scheda video Dissipatore Spire Slimod 282

http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=v9GMOX6vPfQ


Montando il dissipatore Spire Slimod 282 il confort acustico migliora in maniera esponenziale.

 

Con 53db , ben 8db in meno possiamo confermare che ci troviamo di fronte ad un dissipatore dal confort acustico elevato; anche il rumore delle ventole, meno acuto e fastidioso rispetto a quella del dissipatore stock rende il livello di insonorizzazione molto elevato.

Il test è stato fatto collegando direttamente il connettore a 2 pin ad un molex a 4 pin tramite il comodo cavetto in dotazione, questo perché la scheda video usata per i nostri test aveva un micro-connettore a 4 pin.

 


 

Dissipatore stock frequenze default

idle_dissistockdefault   full_dissistockdefault

Dai nostri test, utilizzando il dissipatore stock abbiamo riscontrato una temperatura in idlee, pari a 32°C.

Mettendo sotto sforzo la scheda video, tramite il noto programma furmark siamo arrivati a ben 76°C.

 

Dissipatore Spire Slimod 282 frequenze default

idlee_spiredefault   full_spiredefault

Con il dissipatore Spire Slimod notiamo fin da subito un netto miglioramento anche in idlee, riuscendo a mantenere la nostra GPU a 30°C contro i 32°C del dissipatore stock.

Lanciando il test Furmark arriviamo a stabilizzarci sui 60°C, ben 16 gradi in meno rispetto al dissipatore stock, il tutto con un notevole confort acustico.

 

 

Dissipatore stock frequenze in overclock 1000/4400MHz GPU/GDDR5

full_dissistockoverclock

Mettendo sotto sforzo la nostra scheda video con il dissi stock alle frequenze di 1000/4400MHz GPU/GDDR5 ci ritroviamo ad avere una temperature di ben 78°C.

 

Dissipatore Spire frequenze in overclock 1000/4400MHz GPU/GDDR5

Anche in questo caso la temperatura in idlee non si discosta rispetto ai risultati ottenuti con frequenze default.

Facciamo partire Furmark e ci stabilizziamo a soli 66°C ben 12 in meno rispetto a quanto ottenuto con il dissipatore di serie.

 


 

Siamo arrivati alla fine della recensione soddisfatti di questo dissipatore.

Spire offre all’utenza un prodotto estremamente compatibile e ben rifinito. Senza puntare sulle prestazioni massime, questo dissipatore, riesce ad ottenere risultati validi sia in termini prestazionali che in termini di confort acustico.

Con alcune piccole accortezze durante la progettazione, Spire ha trovato il modo di rendere facile la pulizia del dissipatore stesso, fattore questo spesso molto sottovalutato ma di vitale importanza per la durata nel tempo del prodotto stesso.

Il bundle è risultato completo e la confezione molto robusta, con un piccolo tocco retrò .

Il prezzo ci circa 30-35 euro è ben allineato alla concorrenza.

 

Voti

Confezione : 8

Prestazioni : 7,5

Confort acustico : 8

Bundle : 9

Qualità costruttiva :8,5

Facilità di utilizzo : 8

Rapporto prezzo/prestazioni : 9

Compatibilità : 9

 

Non possiamo che premiare con una meritatissima medaglia d’argento questo valido prodotto.

 

site_logo_silver

 

 

Si ringrazia  Spire  per il sample fornitoci

 

 

Link prodotto:  quì

 

 

 

Recensito da:  Diego Borio

 

 

 

 

Discuti nel forum--->

]]>
admin@the-overclock-hole.it (Diego Borio) Vecchie Recensioni Wed, 25 May 2011 09:06:30 +0000
Nuova ventola Enermax T.B. Vegas Duo http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1020-nuova-ventola-enermax-tb-vegas-duo-.html http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1020-nuova-ventola-enermax-tb-vegas-duo-.html    enermax_logo

Enermax si è sempre distinta per la cura e la ricercatezza dei suoi prodotti, trovando soluzioni innovative e cercando di differenziarsi dalla massa.

Con una linea di alimentatori tra i migliori al mondo e con buone soluzioni sul fronte cabinet, non ha mai tralasciato la produzione di ventole dalle ottime prestazioni sotto ogni punto di vista

Noi oggi andremo a recensire la ventola Enermax T.B.Vegas Duo, un prodotto che non mancherà di stupirci.

 


fronte   retro

 

La confezione si presenta di materiale plastico trasparente, con all’interno un cartoncino che nella sua semplicità protegge adeguatamente il prodotto.

Sul frontale troviamo stampate alcune delle caratteristiche tecniche, ma soprattutto si può ammirare il prodotto a vista.

Sul retro invece troviamo scritto in inglese tutte le informazioni del prodotto e le sue particolarità.

Come sempre Enermax bada molto a questi particolari.

bundle

Andando ad analizzare il bundle troviamo 4 robusti gommini antivibrazione per fissare la ventola, un adattatore molex 4 pin>3pin e per finire 2 biadesivi adatti per fissare i controlli della ventola stessa.

Il bundle risulta completo e vista la particolarità del prodotto, votato al modding. La mancanza di un riduttore di tensione risulta ininfluente sul giudizio complessivo in quanto inutilizzabile per via dell’utilizzo dei led di illuminazione.

 

 


ventola_fronte   ventola_retro

 

Andiamo ad analizzare il prodotto.

Il corpo ventola è presenta caratterizzato dall’utilizzo di plastica lucida semitrasparente di elevata qualità e molto ben rifinito.

La ventola è caratterizzata dalle sette pale per metà trasparenti e per l’altra metà rivestite da un adesivo cromato adatto per convogliare la luce dei ben 36 led al centro.

Il retro si presenta con i cavi molto ben ordinati grazie anche alle linguette di plastica che li tengono fermi, impressionante la batteria di led che si vede.

Al centro, stampato sull’etichetta, troviamo il codice prodotto , la tensione di alimentazione e l’assorbimento di Ampere pari a 0,5A.

Decisamente il tutto risulta rifinito in maniera esemplare, si vede e si sente che si ha a che fare con Enermax, un nome una garanzia.

Anche questa ventola utilizza il noto sistema “Twister Bearing” che aumenta la vitta della ventola stessa oltre che la silenziosità.

pulsante   led_1

led_2

Ben tre cavi partono dal corpo ventola i quali finiscono rispetti avente al molex 3 pin di alimentazione, al controller dei giri ventola e per finire al pulsante per la gestione dei vari effetti luminosi.

Analizzando i particolari della batteria LED, anche in questo cavo non possiamo che elogiare il tutto, in quanto il circuito di alimentazione risulta separato dal regime ventola, questo per non deformare i vari effetti di luce al variare dei regimi ventola.

 


 

caratteristiche_tecniche

 

Caratteristiche tecniche Ufficiali

  • LED Circolare brevettato con fino a 36 (2x18) diodi (ventole da 12/14cm) e cinque volte più luminoso degli standard
  • LED combo Blu/Rosso con 11 modalità di effetti luminosi
  • Le pale focalizzano verso il centro la luce per incrementare la luminosità.
  • Design delle pale a turbina per un flusso d’aria ad alta pressione
  • Tecnologia Twister Bearing per maggiore durabilità e massima silenziosità
  • VR manualer per ottimo controllo della velocità della ventola
  • Pale rimovibili per facile pulizia
  • Montanti isolatori a prova di shock e per facile installaggio
  • Disponibili nelle versioni da 8cm, 12cm, 14cm a Led Rosso e Blu regolabili manulamente con 13 diversi giochi di colore e regolabili nella velocità.

 

Strumentazione usata

Fonometro Lafayette

Test ed Effetti Luce

Sia per i test fonometrici che per i vari effetti luce abbiamo optato per l’utilizzo di un video, molto più significativo rispetto all’utilizzo delle sole immagini.


Link video:

http://www.youtube.com/watch?v=TBPZ3B1zyWA&feature=player_profilepage

 

Come si può vendere a fronte di una rumorosità di fondo pari a 37dB la nostra ventola al minimo ha fatto segnare 42dB con un validissimo indice di rumore pari a soli 5 decibel.

Andando invece ad impostare al massimo i giri della ventola a fronte di un notevole aumento del flusso d’aria, ci siamo ritrovati con 62dB sul fonometro, con un indice di rumorosità pari a 25dB.

Potrebbe sembrare un valore elevato ma in rapporto al flusso d’aria spostatarisulta comunque essere contenuto.

Una nota di merito per il rumore che non risulta mai particolarmente fastidioso: anche su questo fronte si nota il grande lavoro svolto da parte di Enermax.

Riguardo gli effetti che si possono selezionare non possiamo che ammirare ciò che la notevole batteria di led a disposizione riesce ad ottenere: per gli appassionati questa ventola sarà un acquisto pressoché obbligato.

 

 


 

Abbiamo valutato attentamente questa ventola Enermax T.B. Vegas sotto parecchi punti di vista, possiamo dire che tutta l’esperienza e la qualità Enermax vengono sfruttate appieno su questo prodotto.

Grazie agli effetti luce selezionabili per chi è appassionato del modding si ritrova in mano un’ottimo prodotto ideale come ventola interna, magari posizionata nel frontale del case.

Non prettamente votata all’utilizzo sopra dissipatori o sopra dei radiatori per il watercooling, può comunque gestire bene simili utilizzi.

Una nota particolare merita la silenziosità a fronte comunque di un flusso d’aria ben indirizzato con una buona portata, seppur non indicata per chi cerca il massimo dei CFM e prestazioni. Questa ventola è semplicemente fantastica se utilizzata al minimo dei giri risultando inudibile ed allo stesso tempo smuovendo un discreto flusso d’aria.

D’effetto è la serie di led, calibrati in maniera pressoché perfetta come potenza di illuminazione e gestione del fascio luminoso.

Il bundle si è rivelato molto completo, incorporando tutto il necessario che un prodotto di questo tipo richiede.

Il prezzo di circa € 24 può apparire elevato ma la qualità della ventola oltre che il l’utilizzo di componentistica di qualità lo rendono comunque competitivo.

 

Passiamo ora ai voti :

Confezione : 9

Prestazioni : 9

Estetica : 9,5

Innovazione : 9,5

Confort acustico : 9,5

Bundle : 10

Prezzo : 9 (costa cara ma non fa rimpiangere i soldi spesi anzi!)

 

Non possiamo che dare una meritatissima medaglia d’argento a questa splendida Enermax T.B.Vegas Duo, che siamo certi non deluderà gli appassionati del modding.

 

 

site_logo_silver

 

 

 

Si ringrazia Enermax per il sample fornito per la recensione

 

 

Link prodotto:  quì

 

 

Recensito da:  Diego Borio

 

 

 

 

 

Discuti nel forum---->

]]>
admin@the-overclock-hole.it (Diego Borio) Vecchie Recensioni Fri, 20 May 2011 09:13:34 +0000
BITWIN Power Supply Jou Jye BW-B430JL: piacevole sopresa http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1007-bitwin-power-supply-jou-jye-bw-b430jl-piacevole-sopresa.html http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/1007-bitwin-power-supply-jou-jye-bw-b430jl-piacevole-sopresa.html    JouJyeLogo

Fondata nel 1997,la Jou Jye Computer rapidamente guadagnato consensi nel settore della componentistica grazie soprattutto alla qualità dei suoi prodotti.

Recentemente ha lanciato una nuova linea di alimentatori e ventole denominata “Gaming Series”.

 

Ancora non molto conosciuta in Italia, oggi andremo a recensire in anteprima italiana il modello Jou Jye BW-B430JL , caratterizzato da una potenza nominale di 430W.

 

 



 

 

confezione_fronte   confezione_retro
confezione_aperta

Toccando con la mano la scatola che lo custodisce notiamo subito il peso considerevole.

Andando ad analizzare nello specifico la confezione notiamo una grafica sul frontale molto piacevole. Sul retro invece troviamo elencate n maniera molto esaustiva(solo in inglese) le principali caratteristiche tecniche.

Apriamo la confezione e rimaniamo positivamente colpiti dall’estrema meticolosità con cui è custodito. Infatti il nostro alimentatore è ben protetto e coperto da una bella sacca in tessuto mentre sul retro sono presenti delle protezioni in cartone all’intenro delle quali trovano collocazione i cavi disposti in maniera molto ordinata.

bundle

Il bundle trattandosi di un alimentatore è da ritenersi completo.

Esso comprende le 4 viti per il montaggio dentro il case, un manuale cartaceo anche in lingua italiana, il cavo per alimentare a 220v l’alimentatore stesso, 2 fascette stringi cavo molto comode e per finire una comoda custodia in tessuto decisamente bella.

 

 


alimentatore_latoventola   alimentatore_lato220v

 

alimentatore_latoetichetta   alimentatore_latologo

Andiamo ora ad analizzare l’alimentatore esteriormente.

Partiamo subito dal lato dove troneggia la ventola da 120mm dove notiamo subito una notevole cura dei particolari con una griglia di protezione personalizzata e con il marchio in rilievo.

Sul lato del connettore di alimentazione da 220v, la struttura a nido d’ape risulta ottimizzata per l’evacuazione dell’aria calda e di gradevole aspetto.

.

Una piccolezza che risulta ininfluente ma che comunque abbiamo già segnalato all’azienda stessa.

Il retro dell’alimentatore risulta dominato dall’etichetta con scritto sopra i vari amperaggi, decisamente di dimensioni generose e ben leggibile.

Concludiamo con l’ultimo lato dove, seppur in maniera leggermente appariscente, troviamo segnato la potenza , nome modello , e marchio; a noi è piaciuta molto, ma essendo una valutazione estetica personale risulterà ininfluente sul giudizio finale.

alimentatore_latocavi   foto_cavi

particolare_cavo

Una piccola nota stonata proviene sul lato da dove escono i vari connettori di alimentazione: come molti alimentatori non troviamo una guaina di plastica dura a protezione dei cavi stessi contro le pareti del foro d’uscita, che tra l’altro risulta comunque arrotondata per evitare danneggiamenti da sfregamento ai cavi stessi.

I cavi sono di qualità come i vari connettori di alimentazione..

Come ultima analisi merita due righe il cavo ATX a 24 pin, dove troviamo un particolare molto interessante. Infatti su alcuni fili vi è una clip, scollegandola ed utilizzando un cavo a parte possiamo connettere fino a 3 alimentatori contemporaneamente, e tramite apposito power pannel addirittura fino a 7!

Un soluzione molto interessante per chi vuole utilizzare questi alimentatori su sistemi in overclock estremi e con più schede video.

 

 


 

alimentatore_aperto   foto_ventola

Apriamo l’alimentatore ed andiamo ad analizzare la componentistica.

La ventola risulta essere una ADDA da 81CFM massimi, che durante i nostri test è risultata ben gestita dal termo controllo e particolarmente silenziosa.

PCB_alimentatore   dissipatori_2

Con notevole stupore osservando con attenzioni il PCB dell’alimentatore: abbiamo davanti ai nostri occhi praticamente un SeaSonic S12II 430W!

Come moltissime aziende anche Jou Jye si appoggia a dei produttori esterni per la parte elettronica, curando poi loro solamente la struttura esterna e tutto quello che orbita intorno.

Siamo rimasti stupiti in maniera molto positiva; SeaSonic è famosissima per l’elevata qualità dei suoi alimentatori oltre che per il prezzo non propriamente economico.

Andando ad analizzare i particolari non possiamo che apprezzare i dissipatori posti sui vari mosfet di potenza.

Troviamo 2 corpi principali ed uno più piccolo, molto ordinati senza per questo influire sulla sensazione di pulizia dell’insieme.

interno_220v   schedina_2

mosfet_primalinea

Subito dietro al connettore di alimentazione a 220v troviamo un piccolo PCB adibito a garantire un filtraggio della tensione in entrata, che di norma risulta essere “sporca”.

Troviamo poi un condensatore da 390 uF 400V della Nippon Chemi-Con garantito per funzionare fino a 105°C (nel complesso sul fronte condensatori troviamo un’eccellente qualità e sovradimensionamento).

Nella linea primaria un controller Infineon gestisce il PFC ed il PWM, decisamente un’ ottimo componente.

mosfeti_secondalinea   saldatura_cavialimentazione

schedina_1

Passando ad analizzare il canale secondario troviamo un tradizionale sdoppiamento delle linee, dove ad una viene adibita la gestione dei 12v e 5v mentre l’altra dei 3,3v.

Molti alimentatori di ben altro Wattaggio e prezzo ormai utilizzano un singolo canale da dove vengono poi presi i vari voltaggi.

In questo caso, visto i “soli” 430W non possiamo che approvare la scelta di Jou Jye.

Troviamo come sistema di protezione una schedina HY-510N: anche in questa zona è stato fatto largo impiego di condensatori giapponesi Nippon con funzionamento fino a 105° e Low ESR, fattore quest’ultimo che indica la velocità di scarica-carica dei condensatori stessi.

Concludiamo con l’ottima fattura delle svariate saldature e con la cura dei cavi di alimentazione in uscita.

L’insieme è molto ben curato per aver di fronte un piccolo alimentatore da 430W.

 

Caratteristiche ufficiali:

foto3

foto4

  • 430 Watt
  • Supports latest ATX12V v 2.31 standard
  • Universal AC Input (full range) Supports safe and easy plug & play of power supply
  • Active PFC (99% PF typical) Reduces AC line loss and power distrotion
  • High Efficiency 82plus Bronze Efficiency up to 87.4%. Green solution to reduce energy consumption, noise and heat
  • Meets EUP 2010 standard Compliant with EUP lot6 at standby & off mode
  • Ultra ventilation (honycomb structure) & fully sleeved cables Minimizes airflow resistance for excellent cooling performance

Special design for gaming & over-clocking

24/7 at 40°C: gaming grade continious watts

non-stop gaming grade continuous watts output at 40°C environment

Multi-link connector (MLC)

MLC has been designed for linking multiple power supplies
NOTE: power supply must be connected to BITWIN O.C. KIT for multi-link function

Japanese capacitors

highest component standards for maximum durability and stability,
brilliant performance and reliability

High output ration of +12V rail

max. 92.9% of total wattage can be used as +12V output
designed  to support extreme gaming hardware

connectors

Model

430W

520W

620W

4PIN BIG

6

6

6

FLOPPY

1

1

1

SATA

6

6

9

ATX 20+4

1

1

1

PCI-E 6+2

2

2

2

EPS 12V 4+4

1

1

1

 

 

 


 

sistema_test

Processore : Intel 875K overclockato a 3600MHz

 

Scheda madre : Asrock H55M-LE

 

Memorie : 2x2 Exceleram EP 3001A 1333MHz CL 9

 

Schede video : Afox GeForce GTX 550 TI & Sapphire HD 6970

 

Alimentatore : Jou Jye BW-B430JL 430w

Hard disk : SSD OCZ 32gb

Dissipatore CPU : Noctua NH-D14

Banchetto Dimas rev. 2

 

Apparecchiature usate:

Fonometro Lafayette

Wattometro

Tester GBC

Termometro

 


 

Andremo ad analizzare le prestazioni utilizzando prima come scheda video una Afox GTX 550 TI e poi una ben più impegnativa Sapphire HD 6970 come scheda video,

 

Sistema con Geforce GTX 550w

Idlee 88w

Accendiamo il sistema, arriviamo in windows e troviamo fin da subito una sorpresa piacevole, soli 88W, valore molto interessante.

Voltaggi in idlee

3,3V : 3,35V

5v    : 5.09V

12v : 12,30V

 

Full 255 w

Facciamo partire Furmark per mettere il sistema sotto sforzo

Voltaggi con 255W di carico

3,3V : 3,32V

5V : 5,07V

12V : 12,25V

I risultati ottenuti sono decisamente molto interessanti, possiamo dire che con una configurazione di questo tipo il nostro alimentatore mostra di avere voltaggi molto stabili e “rocciosi” , il tutto con un’ottimo confort acustico.

 

Sistema con Sapphire HD 6970@ 950MHz GPU 1,2v v-gpu

Link video you tube: http://www.youtube.com/watch?v=pNvXtQ1R8DY&feature=player_profilepage

Voltaggi con 300W

3,3v : 3,34v

5v : 5,05v

12v : 12,23v

La stabilità anche in overclock, spingendo di frequenza la scheda video ed overvoltandola, fermo restando il processore a 3600MHz, lanciando il furmark otteniamo voltaggi sempre stabili senza nessuna oscillazione.

Anche collegandogli altre periferiche e hard disk non avremmo problemi di alimentazione.

 

Sistema con Sapphire HD 6970 + 120w di cella peltier

Voltaggi con 420W di carico

3,3v : 3,31v

5V : 5v

12v : 12,03v

Anche andando a cercare il limite dell’alimentatore stesso ritroviamo la stabilità che lo ha fin qui caratterizzato.

Non sembra di aver a che fare con un piccolo 430W ma con un alimentatore di ben altro Wattaggio, il tutto con una silenziosità invidiabile.

Una nota particolare: abbiamo provato a vedere il limite massimo di carico prima che andasse in protezione, siamo rimasti sbalorditi vedendolo superare i 600w di carico prima che ciò accadesse.

Jou Jye con una presentazione di questo tipo, nel mercato italiano parte decisamente con il piede giusto (ed i prodotti giusti).

 

 


 

Abituati ormai ad alimentatori dal wattaggio molto elevato, abbiamo iniziato la recensione con qualche incertezza, tali preoccupazioni sono subito state spazzate via vista dalla bontà del prodotto.

Utilizzando un sistema medio abbiamo riscontrato voltaggi molto stabili, andando a cercare il limite dell’alimentatore si è mostrato in ogni occasione “roccioso” scaldando relativamente poco.

Siamo arrivati al limite dei 430W e non ha mostrato nessun cedimento riuscendo a sfiorare perfino i 600w dove finalmente ha mostrato il suo limite.

E’ stato utilizzato con un carico costante intorno ai 400w per oltre 1 settimana mostrando una stabilità invidiabile.

Qualitativamente ineccepibile, con componentistica di primo piano mostra pochi difetti: il primo il non essere modulare, soluzione che comunque porta più difetti che benefici con alimentatori di tale potenza, secondo il prezzo leggermente elevato rispetto alla concorrenza, il terzo punto è la sola certificazione 80+ Plus Bronzo nonostante nei nostri test con carichi medio alti abbia dimostrato di meritarsi anche l’ 80+ PLUS argento.

Consigliatissimo per chi utilizza un sistema di fascia media, letteralmente adatto al 80% dei possibili utenti, dove potranno avere un compagno fedele per anni.

 

Una nota particolare ed innovativa, che porta gli amanti dell’overclock spinto ad un modo diverso di concepire l’alimetnazione del PC, è la possibilità di collegare più alimentatori insieme per aumentare la potenza totale di alimetazione.

Ricordiamo che si possono collegare fino a 3 alimentatori Jou Jye BW con un semplice cavo e con un’apposita power plate fino a ben 7 alimentatori(gli overclockers professionisti sono avvisati, la possibilità di usare un alimentatore per ogni scheda video può essere garanzia di maggiore stabilità rispetto all’utilizzo di un singolo alimentatore di potenza elevata).

 

Il costo, in caso di commercializzazione in Italia, dovrebbe assestarsi intorno a € 70-75.

 

Passiamo ai voti

 

Prestazioni : 9,5

Bundle : 9 (completo)

Qualità costruttiva : 9,5 (elevata)

Prezzo/prestazioni : 9 (soldi ben spesi)

Rumorosità : 9,5 ( silenzioso e scalda poco anche al limite)

 

 

Non possiamo che dare una medaglia d’argento a questa piacevole sorpresa che siamo certi può avere un buon mercato in Italia soprattutto per chi cerca un ottimo alimentatore della giusta potenza.

 

site_logo_silver

 

 

 

 

Si ringrazia Jou Jye per il sample fornitoci

 

 

 

Link prodotto: quì

 

 

Recensore:  Diego Borio

 

 

 

 

Discuti nel forum--->

]]>
admin@the-overclock-hole.it (Diego Borio) Vecchie Recensioni Sun, 15 May 2011 13:08:36 +0000
Sapphire Radeon HD 5830 Xtreme 1GB GDDR5 http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/979-sapphire-radeon-hd-5830-xtreme-1gb-gddr5.html http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/vecchie-recensioni/979-sapphire-radeon-hd-5830-xtreme-1gb-gddr5.html    logo_sapphire

Con la presentazione delle nuove GPU della  serie HD 6xxx, la serie precedente, HD 5xxx,  è stata soggetta a un ribasso dei prezzi ed ha continuato ad essere commercializzata,  grazie anche soprattutto  alla bontà del progetto stesso.

Con il lancio da parte di NVIDIA delle nuove schede video GeForce GTX 550TI e GeForce 560TI a controbattere le Radeon HD 6850, HD 6870 e con l’ultima nata Radeon HD 6790 la fascia media di mercato delle schede video si è ripopolata di nuovi prodotti.

Sapphire, vista la bontà della precedente generazione HD 5xxx ha pensato di andar ad aggiungere a queste nuove offerte, il modello Radeon HD5830 Xtreme, oggetto della recensione odierna.

Può sembrare una mossa controproducente ma come vedremo non è così.

 

 

 


dissipatore_fronte   dissipatore_retro

 

scatola_aperta

La confezione, come tradizione Sapphire, è di generose dimensioni con una grafica e scelta dei colori molto appropriata.

Troviamo anteriormente scritte le principali caratteristiche, mentre sul retro trovano ampio spazio alcuni dei premi che i maggiori portali internazionali che parlano di hardware hanno dato alla Sapphire per i suoi prodotti, inoltre troviamo altre caratteristiche tecniche della scheda video stampate.

Aprendo la scatola non possiamo che rimanere, come sempre, piacevolmente sorpresi dalla cura della confezione che protegge in maniera ottimale il prodotto.

bundle

In una scatola a parte troviamo il bundle, che risulta nella norma, questo per contenere il prezzo finale.

Troviamo l’immancabile cd con i driver, un manualetto cartaceo multilingue, compreso l’italiano, 2 adattatori molex 4 Pin > PCI-Express 6 pin, l’adattatore DVI>VGA.

 

 


scheda_fronte   scatola_retro

 

uscite_video

La prima cosa che balza all’occhio guardando la scheda video è la ventola di generose dimensioni, 90mm di diametro.

Subito dopo notiamo molte differenze rispetto alla HD 5830 che tempo indietro avevamo recensito ( http://www.the-overclock-hole.it/recensioni/tutte-le-recensioni/406-sapphire-hd-5830-1-gb-il-giusto-compromesso.html?showall=1 ) e che andremo ad analizzare durante la recensione.

 

Il retro della scheda madre si presenta pulito e ben ordinato, una differenza rispetto alla “vecchia” HD 5830 sono  i connettori per il crossfire che passano da 2 ad 1.

Questo comporta la possibilità di poter utilizzare solo 2 schede video Sapphire HD 5830 in crossfire precludendo il tri e quad CrossfireX .

Scelta che comprendiamo ed approviamo.

Andando ad analizzare le uscite video troviamo 1 x Dual-Link DVI , 1 x HDMI e per finire 1 x Mini-DisplayPort, il tutto sormontato dalla griglia che serve per espellere l’aria calda fuori dal case.

Completamente diversa dalla HD 5830 ed a nostro avviso molto più ben riuscita in questa nuova versione, questa parte.

dissipatore_fronte   dissipatore_retro

Smontiamo il dissipatore e togliamo la cover in materiale plastico che lo ricopre.

Il dissipatore si presenta composto in 4 parti principali :

La base in rame

Le 3 heatpipe di generose dimensioni

2 dissipatori fittamente alettati

La ventola da 90mm

L’insieme a nostro avviso risulta ben dimensionato senza apparire eccessivo, garantendo nello stesso tempo valide prestazioni e rumorosità ridotta.

Rispetto alla HD 5830 “vecchia” perde 2 heatpipe ma le rimanenti crescono di dimensioni.

La base del dissipatore risulta planare ma non perfettamente rifinita, lasciando intravedere i segni di lavorazione ma nell’insieme permette lo stesso un ottimo contatto termico con la GPU.

Risulta in tutto il resto perfettamente rifinita comunque.

 

 



scheda_nuda   zona_gpu

Andiamo ora ad analizzare il PCB della scheda video .

Pulito ed ordinato sono i primi aggettivi che vengono in mente, Sapphire sposta la sezione di alimentazione  anteriormente, le uniche cose che l’accomunano con il vecchio modello sono le 4 fasi adibite ad alimentare la GPU.

La zona intorno alla GPU appare molto pulita, fattore da prendere sempre in considerazione nel caso dell’utilizzo di sistemi dissipanti alternativi a quello di serie.

alimentazione_gpu   connettori_alimentazione

Seppur pensata per una fascia di prezzo popolare, la nostra Sapphire HD 5830 xtreme non rinuncia a delle finezze come la sezione di alimentazione che seppur con meno condensatori allo stato solido appare comunque decisamente ben dimensionata ed in grado di garantire il giusto voltaggio alla GPU e non limitando l’overclock, Anzi!

Sulla parte posteriore troviamo la sezione di alimentazione delle memorie GDDR5 ben dimensionata ed i 2 connettori PCI-Express per l’alimentazione supplementare, finalmente girati di 90 gradi, in tal modo i case di dimensioni minori non troveranno impedimenti per via della lunghezza.

6850_5830xtreme

Per chi pensasse di avere di fronte un PCB ripreso dalla più recente HD 6850, la foto sopra toglierà ogni dubbio.

Non è stato utilizzato il PCB della 6850 ma ne è stato progettato uno appositamente per questo modello.

 

 


 

Output

1 x Dual-Link DVI
1 x HDMI
1 x Mini-DisplayPort

GPU

800 MHz Core Clock
40 nm Chip
1120 x Processori Stream

Memory

1024 MB Dimensioni
256 -bit GDDR5
4000 MHz Effettive

Software

Driver CD
SAPPHIRE TriXX Utility

Accessory

Adattatore D-Sub
6 PIN to 4 PIN Power Cable x 2

 

Features ufficiali:

gddr5

Advanced GDDR5 Memory Technology

La memoria GDD5 offre una larghezza di banda per pin doppia rispetto alla memoria GDDR3, garantendo una maggior velocità e larghezza di banda.

 

amd

ATI Eyefinity

La tecnologia ATI Eyefinity massimizza il campo visivo da due a sei monitor, a seconda della scheda grafica, impegnando completamente la visione periferica. Offre ai gamer una esperienza di gioco coinvolgente, mentre consente di incrementare la produttività in altre applicazioni, massimizzando lo spazio di lavoro e permettendo di aprire più finestre sullo stesso display. La tecnologia ATI Eyefinity è inoltre ideale per le applicazioni multimediali perché consente di tenere aperte più ‘palette’ o ‘pannelli’ su un campo di lavoro più ampio durante l’editing di immagini e video.

eyeinfinity

 

 

technology

40nm Process Technology

I processi di fabbricazione all’avanguardia assicurano componenti ad elevata prestazione che riducono il consumo energetico rispetto ai predecessori.

 

ati_stream

ATI Stream Technology

Accelera le applicazioni più esigenti con la tecnologia ATI Stream e incrementa le possibilità del PC. La tecnologia Ati Stream consente di usare tutta la potenza del processore grafico per operazioni diverse dalle tradizionali applicazioni grafiche, come ad esempio il video encoding, nelle quali è possibile ottenere velocità molto più elevate che con la sola CPU.

 

ati_vivo

ATI Avivo HD

Guarda i più recenti film in Blu-ray o altro contenuto HD con una risoluzione video di 1080p e superiore e prova altre nuove funzioni con l’avanzato decoder video unificato (UVD).

 

crossfireX

ATI CrossFireX™ Multi-GPU Technology

Aumenta la potenza grafica del tuo PC aggiungendo fino a quattro schede grafiche in un unico sistema con la tecnologia multi GPU CrossFireX di ATI. È necessaria un’apposita scheda madre abilitata per CrossFireX.

 

 

pci_express

PCI-Express 2.0

Le specifiche PCI-Express 2.0 raddoppiano il throughput dati da 2.5 Gbps a 5Gbps consentendo di sfruttare in pieno il potenziale di performance della scheda grafica.

 

 

foto5

Dual-Link DVI

Dotata della popolarissima interfaccia Dual Link DVI (Digital Visual Interface), questa scheda consente la visualizzazione di risoluzioni elevatissime fino a 2560 x 1600 a 60Hz.

 

ati_stream

HDMI

Trasformate il PC in un home entertainment centre con l’HDMI. Grazie al semplice collegamento della scheda grafica al televisore LCD con ingresso HDMI potrete guardare video in HD nel salotto di casa.

 

 

foto1

Mini-DisplayPort

Tutti i vantaggi dell’interfaccia grafica di ultimissima generazione DisplayPort. Con l’elevata risoluzione HD di 2560 x 1600, questa scheda grafica assicura il supporto per monitor LCD di ultima generazione.

 

 

foto2

Microsoft DirectX® 11

Ottenete una eccellente prestazione di gaming e qualità di immagine senza confronti, grafica 3D sorprendente, illuminazione e immagini grafiche realistiche con le schede grafiche SAPPHIRE basate su DirectX®11. Le nuove funzioni di DirectX®11 quali tessellazione hardware, compressione texture HDR, supporto multi-threading e DirectCompute, assicurano prestazioni di gaming realistiche mai possibili prima con un PC.

 

 

foto3

Shader Model 4.0

Supporta la funzionalità Shader Model 4.0 che include VTF (Vertex Texture Fetch), elemento chiave utilizzato nella maggior parte dei game prodotti oggi. Le GPU che non supportano questa funzione non possono gestire questi giochi o devono ritornare a Shader Model 3.0 con conseguente perdita degli effetti realistici consentiti da Shader Model 4.0.

 

 

foto4

ATI Catalyst Control Center™

L’applicazione del software ATI Catalyst Control CenterTM assicura il controllo completo sulla prestazione e sulla qualità visiva della vostra scheda grafica SAPPHIRE ATI RadeonTM, regalando la migliore esperienza di gaming e applicazioni su PC.

 

 

crossfireX

Accelerated Video Transcoding

L’architettura parallela massiva e il supporto per le più comuni istruzioni di shader transcoding accelerano le operazioni di video encoding e transcoding molto più di quanto possibile con la sola CPU.

(Richiede il supporto applicazione per la tecnologia ATI Stream ed è possibile che siano applicate restrizioni per la gestione dei diritti digitali).

 

 

foto6

Dolby® TrueHD and DTSHD Master Audio™ Support

Supporto per audio surround multicanale 7.1 su HDMI, a larghezza di banda elevata protetto dalla copia. Assicura un ascolto ricco e coinvolgente ad alta definizione con i più recenti filmati Blu-ray. (Richiede un dongle da DVI a HDMI su alcuni modelli, un monitor HD compatibile e drive Blu-ray)

 

 

foto7

Physics processing support

Accelera la prestazione per la dinamica dei fluidi, simulazione dei tessuti, dinamica corporea morbida o rigida, Universal Collision Detection, Hair Simulation e analisi degli elementi, assicurando una esperienza di gioco super realistica

 

 

foto8

Motore TeraScale di 3ª generazione

Consistenti array di unità di calcolo on-chip offrono le più recenti funzionalità e prestazioni grafiche consentendo la massima qualità di visualizzazione.

 

foto9

Tecnologia AMD Advanced Parallel Processing

Accelera le applicazioni più complesse scaricando task di elaborazione dati paralleli dalla CPU alla GPU, dividendo i task il più uniformemente possibile per una maggior affidabilità e migliori prestazioni del sistema.

 

 

foto10

Flessibilità di visualizzazione

Offre un’incredibile scelta delle più recenti opzioni di connettività di display native sulla scheda, includendo dual-link DVI-I, DisplayPort 1.2 e HDMI 1.4a insieme ad adattatori per assicurare la compatibilità con i tradizionali monitor VGA analogici.

 

 

foto11

TriXX Utility

TriXX helps users to get the optimum performance from compatible SAPPHIRE graphics cards in any application by allowing them to monitor, tune and save different settings of key parameters for the card.

 

 

foto12

Unified Video Decoder 3 (UVD 3) ottimizzato

Guarda i più recenti film in Blue-ray o altro contenuto HD con una risoluzione video di 1080p (e superiore!). Prova numerose funzioni con il decoder UVD 3 (Unified Video Decoder 3) ottimizzato scaricando la maggior parte dei task di video decoding dalla CPU alla GPU per un maggior equilibrio, una minor rumorosità e un minor surriscaldamento del sistema.

 

 

foto13

Applicazioni degli Internet browser ottimizzate

Non solo per video e giochi, la potenza della tua GPU ora può accelerare le ultime versioni di alcuni Internet browser (IE9/Mozzilla FireFox) utilizzando il rendering Direct 2D per una navigazione più veloce e reattiva con immagini di alta qualità e riproduzione mediale.

 

 

foto14

Windows® 7 support

Per tutte le schede SAPPHIRE serie HD2000, HD3000, HD4000 e HD5000I sono disponibili driver e loghi certificati WHQL (Windows Hardware Quality Labs), che assicurano la compatibilità e l’affidabilità con Microsoft Windows 7.

 

 

Sistema test

Processore : Intel i7 875K

Scheda madre : Gigabyte P55A UD4 rev 2

Memorie : 2x2GB Exceleram EP3001A 1333 cl9

Scheda video : Sapphire HD 5830 xtreme 1GB GDDR5

Alimentatore : Enermax Modù 87+ 900W

Cooling CPU : Noctua

Hard Disk : SSD OCZ 32GB

Banchetto Dimas rev 2

Sistema operativo Windows Seven 64 bit

 

Strumentazione

Fonometro Lafayette

Tester GBC KDM-110

 

 

 



foto_ufficiale

Per i test useremo determinati benchmark per valutare prestazioni, temperature e rumorosità della scheda video.

I test che effettueremo saranno :

Futurmark ( per valutare le prestazioni del dissipatore e la temperatura massima che arriva la scheda video)

Futuremark 3d2006 (test sintetico in DX9)

Futuremark 3d Vantage (test sintetico in DX10)

Engine Ungine Heaven (test  in DX10 e DX11, uno dei test più pesanti in assoluto)

Benchmark resident evil 5 ( test in DX10 del noto gioco)

Per I test overclockeremo il processore fino ad una frequenza di 3600MHz mentre le memorie ddr3 le porteremo a 1600MHz con timming cl9-9-9-24 1t .

Questo per evitare colli di bottiglia causati dal sistema.





Test frequenza scheda video default

Furmark

furmark_idleefull  

Partendo in idlee con una temperature di soli 31 gradi e con la ventola al 21% notiamo subito l’ottimo confort acustico.

Il dissipatore seppur semplificato svolge molto bene il suo lavoro.

Lanciamo Furmark e lo lasciamo girare per un po’ di tempo fino a quando la temperatura si stabilizza, il responso parla di una punta massima di 71 gradi, mentre la ventola arriva a circa il 48% dei giri, leggermente inferiore risulta il confort acustico rispetto alla vecchia HD 5830 ma comunque molto valido.

Di seguito un video durante i test.

 

3d2006 3dvantage

3dvantage_default   3d2006_default

 

Le prestazioni  in questi 2 benchmark sintetici ci sono e si vedono, i risultati  ottenuti sono da ritenersi molto validi in rapporto alla fascia di prezzo dove  si posizionerà;  iniziamo a pensare che l’utilizzo della vecchia GPU “cypriss” non sia poi stata una scelta sbagliata.

 

Engine Ungine Heaven

I test verranno effettuati utilizzando tutte le impostazioni al massimo, verranno eseguiti sia in modalità DX10 che in modalità DX11.

Heaven 1024x768

heavendx10_1024x768default   heavendx11_1024x768default

 

La scheda passa molto bene il test in dx10, ottenendo dei risultati validi, le prestazioni in dx11 anche per via dell’utilizzo del tessellation, sono da considerarsi valide, notiamo comunque una performance maggiore rispetto al passato proprio nel punto debole della serie 5xxx.

Heaven 1365x768

heawendx10_1365x768default   heawendx11_1365x768default

La conferma di ottime prestazioni utilizzando le dx10 viene confermata utilizzando la risoluzione  1365x768 dove il risultato finale si mantiene valido.

 

In dx11 il tessellation inizia a farsi sentire in maniera pesante ma comunque il test viene svolto in maniera accettabile.

Heaven 1920x1080

heavendx10_1920x1080default   heavendx11_1920x1080default

A risoluzione full HD la scheda video inizia a mostrare qualche incertezza, ma i risultati son da ritenersi molto validi viste le impostazioni usate.

In dx11 cede dando un risultato finale basso, a suo favore c’è da dire che di norma tali impostazioni vengono usate con sistemi multigpu e che su la stragrande maggioranza delle schede video a singola GPU risulta essere un’autentico Killer.

 

 

Resident evil 5 DX10 impostazioni al massimo

1024x768 1280x1024

residentevil5_1024x768default   residentevil5_1280x1024default

Nulla da segnalare in questo benchmark, dove la nostra Sapphire HD 5930 Xtreme si dimostra perfino sovradimensionata, garantendo un framerate molto elevato.

 

 

 

 

 


 

Overclock 950-1100 MHz

Impostiamo le frequenze in overclock a ben 950-1100 MHz rispettivamente per GPU e memorie GDDR5 (4400MHz), utilizzando il software propietario Trixx di Sapphire, non possiamo overvoltare molto probabilmente per via del bios bloccato, in quanto nei database di Trixx risulta overvoltabile sulla GPU la nostra HD 5830 Xtreme.

Furmark

furmark_overclockfull

La temperatura in idlee non si discosta molto rispetto a quella ottenuta con frequenze default, mantenedosi intorno ai 34-35 gradi con la ventola al 21%.

Lanciando Furmark  dopo un periodo di utilizzo notiamo che arriviamo a soli 73 gradi di picco, risultato notevole, mentre la ventola arriva al 58% iniziando a farsi sentire ma rimanendo comunque accettabile.

A parte una rumorosità appena più accennata non possiamo che complimentarci con sapphire per il dissipatore, che seppur semplificato rispetto all’originale è garanzia di ottime prestazioni.

Di seguito un video che mostra la scheda video in azione

 

3d2006 3d vantage overclock 950-1100

3d2006_overclock   3dvantage_overclock

Con le frequenze overcloccate otteniamo un cospicuo incremento sui benchmark sintetici, possiamo dire con certezza che la scheda video scala bene in overclock.

 

Ungine engine Heaven overclock 950-1100

Heaven 1024x768

heavendx10_1024x768overclock   heavendx11_1024x768overclock

Proprio nel test più pesante troviamo I migliori risultati del nostro overclock,

Heaven 1365x768

heavendx10_1365x768overclock   heavendx11_1365x768overclock

Stesso discorso all’aumentare della risoluzione, decisamente l’overclock in questo caso aiuta molto e la nostra Sapphire dimostra di essere stata progettata bene.

Heaven 1920x1080

heavendx10_1920x1080overclock   heavendx11_1920x1080overclock

Concludiamo utilizzando la risoluzione 1920x1080.

Anche se l’overclock ha dato nuovo sprint alla scheda video i problemi in dx11 e tessellation al massimo rimangono, anche se il miglioramento si vede e si sente parecchio.

Di tutt’altro responso in dx10 dove possiamo dire con certezza che difficilmente verrà messa in ginocchio , merito sempre dell’ottima scalabilità della GPU Cypress.

Resident evil 5 dx10 950-1100

residentevil5_1024x768overclock   residentevil5_1280x1024overclock

Arriviamo ad essere praticamente CPU-Limited con il benchmark resident evil 5, decisamente possiamo dire che in questo frangente la Sapphire HD 5830 Xtreme mostra di aver una ragione di esistere, la concorrenza sulla fascia di prezzo su cui si posiziona molte volte offre parecchio di meno.

 

 

 

 


 

Partiamo subito dal presupposto di non andare a fare comparative con la “vecchia” HD 5830 inquanto all’epoca risultava posizionata su una ben diversa fascia di utenza, nello stesso tempo abbiamo valutato le prestazioni ed i giudizi facendo fronte alla sua odierna fascia di prezzo.

Sapphire ha creato una scheda video partendo da un progetto che all’uscita si è dimostrato vincente.

Con piccole economie di scala è riuscita ad offrire un prodotto molto valido, senza per questo risultare carente come standard qualitativo,anzi.

Con un prezzo tra i 105-110 euro potrebbe risultare vincente in un mercato estremamente difficile e variegato  che tale prezzo la posiziona.

Noi non possiamo che consigliarla a chi vuole giocare bene, magari rinunciando a qualche filtro e non utilizzando il tessellation, contando che difficilmente si puà trovare di meglio sul mercato.

Un apprezzamento particolare và ai progettisti del PCB che sono riusciti a creare una solida base che può garantire overclock stabili e molto elevati.

Pregi molti, difetti pochi possiamo tranquillamente passare ai voti che naturalmente verranno dati in base alla sua odierna fascia di appartenenza.

Prestazioni : 9 (valide)

Bundle : 8,5 (economie di scala)

Rapporto prezzo/prestazioni : 9,5 (difficile trovare meglio a meno)

Qualità costruttiva : 9,5 (Sapphire docet)

Componentistica : 9 (tutto ok)

Overclock : 9 (se poi si potrà overvoltare 0,5 in più)

Rumore : 9 (inudibile in idlee diventa in overclock leggermente rumorosa)

 

Non possiamo che dare una medaglia d’argento a questa scheda video che siamo certi rappresenterà una valida soluzione grafica per moltissimi utenti.

 

site_logo_silver

 

 

Si ringrazia Sapphire per il sample fornito nella recensione

 

 

 

 

Link prodotto:  quì

 

 

Recensore: Diego Borio

 

 

 

 

 

Discuti nel forum--->

]]>
admin@the-overclock-hole.it (Diego Borio) Vecchie Recensioni Tue, 12 Apr 2011 21:55:10 +0000